Storia dell'hotel


Sinonimo dello splendore di Venezia, l'Hotel Danieli è considerato uno dei più famosi hotel del mondo. La sua storia importante inizia nel XIV secolo, quando il palazzo principale dell'hotel, —Palazzo Dandolo—, fu commissionato dalla nobile famiglia veneziana Dandolo. Dei quattro Dandolo alla corte del Doge di Venezia, Enrico raccolse la maggiore fama quando nel 1204 conquistò Costantinopoli e ritornò nella città con un bottino di oro, marmo e manufatti bizantini, alcuni dei quali furono successivamente incorporati negli interni di Palazzo Dandolo.

I tre palazzi che compongono la struttura risalgono rispettivamente al XIV, al XIX e al XX secolo: il Palazzo Dandolo, in stile gotico veneziano, antica residenza della famiglia Dandolo, il Palazzo Casa Nuova, ex sede della tesoreria, e il Palazzo Danieli Excelsior, che ospita camere con balcone affacciato sulla laguna ai piani più alti.

I tre palazzi custodiscono una ricca collezione di opere d'arte e pezzi di antiquariato preziosi che testimoniano la storia della città e che si mescolano finemente a vari comfort moderni, per soddisfare le necessità e le aspettative dei viaggiatori più esigenti e sofisticati provenienti da ogni parte del mondo.

Esterno

La nascita dell’Hotel Danieli

Molti secoli dopo, nel 1822, Giuseppe Dal Niel affittò parte del palazzo e lo convertì in albergo dandogli il proprio soprannome “Danieli”. A poco a poco comprò tutti i piani e presto diventò l'unico proprietario. Era l'inverno del 1833, quando la storia d'amore, al tempo scandalosa, fra George Sand e Alfred de Musset fu vissuta nella camera numero 10.

Nel 1895, il Signor Genovesi e il Campi Bozzi & C. divennero i nuovi proprietari dell'hotel. Effettuarono costose ristrutturazioni, aggiungendo la rete elettrica, i termosifoni e un ascensore, per dare nuova linfa alla reputazione dell'hotel come sistemazione di lusso. Fu allora che l'hotel fu anche collegato attraverso il ponte al Palazzo Casa Nuova—la vecchia sede dell'ufficio doganale— al di là di Rio del Vin.

Suite Signature - Salone

Lusso moderno

Nel 1906 il Conte Giuseppe Volpi fondò la rinomata catena CIGA hotels—“Compagnia Italiana Grandi Alberghi”—e acquistò il Royal Hotel Danieli. L'hotel subì la sua modifica strutturale definitiva nel 1948, quando i palazzi che separavano Palazzo Dandolo e Palazzo delle Prigioni furono demoliti e venne eretto un nuovo palazzo, conosciuto come Danielino (oggi Palazzo Danieli Excelsior). Questa aggiunta finale è stata rimodernata nel 2008 dal noto architetto di hotel Jacques Garcia.

Durante il corso della sua colorata storia l'Hotel Danieli è stato il preferito di molti illustri ospiti, comprese autorità estere, capi di Stato e celebrità del cinema e della musica.

back to top