Fraumünster (Chiesa di Nostra Signora) a Zurigo. Hotel in Svizzera - Marriott.

La Svizzera è una repubblica federale divisa in 23 cantoni; si tratta di uno dei pochi Stati europei che non ha nessuno sbocco sul mare. La Svizzera è spesso associata al mondo delle banche ma anche agli orologi e alla cioccolata. È oggi uno degli Stati più ricchi d'Europa.

Hotel in Svizzera

Cancellare
Switzerland
Date
dd/MM/yy
Selezionare la data
dd/MM/yy
Date specifiche Date flessibili
Per quante notti vorreste soggiornare? Rimuovere Notti
1
1 Aggiungere Notti
Ripristinare i campi
ConfermaCONTINUARE

Scoprite altri hotel

Visualizzazione 1-24 di 24 hotels
Route de Chippis 64, Grand-Champsec Sion, Svizzera 1950

Apertura imminente mar 2021

Apertura imminente mar 2021

Svizzera

Nel corso della sua storia la Svizzera vanta una continua neutralità, emersa soprattuto in occasione di conflitti mondiali. Si tratta di una regione per lo più montuosa, tanto che la stragrande maggioranza dei suoi cittadini è concentrata nelle zone pianeggianti dell’altopiano: è anche per questo che in Svizzera non ci sono città di grandi dimensioni. I cantoni più abitati sono quelli che ospitano le quattro principali città del Paese: Zurigo, Ginevra, Basilea e Berna.
La capitale della Svizzera è Berna, definita spesso come la capitale per eccellenza della finanza per le innumerevoli banche presenti sul suo territorio. Ma Berna non è solo una delle capitali della finanza: la parte più affascinante della città è il borgo antico, che sorge in vista dei ghiacciai alpini e sul corso del fiume Aar, che scorre in un solco profondo e forma un lungo anello attorno al centro storico della città. Il punto nevralgico del borgo, inserito dall’Unesco nel patrimonio culturale mondiale nel 1983, è la Torre dell’Orologio detta Zytglogge. Nella capitale si possono visitare importanti musei e si può passeggiare lungo le strade porticate, fermandosi ad ammirare le case antiche e le stupende fontane che la decorano.
In Svizzera si parlano 4 lingue, la più diffusa è il tedesco che viene parlato dal 60% della popolazione, seguita dal francese, dall’italiano e dal romancio, che viene però parlato solo nei Grigioni.